Come faccio a conoscere il provider di hosting per una pagina?

Come conoscere il provider di hosting di una pagina?, cosa si chiedeva spesso! Può succedere a chiunque: stai navigando e all’improvviso scopri un sito web o un blog che vola letteralmente! Rosso di invidia, si propone di cercare quale società di web hosting è dietro quella meraviglia e dove è possibile accedere a questi servizi, O si desidera migrare il vostro hosting per l’hosting di un noto sito web., sai come farlo?.

Beh, a dirti la verità, non devi essere un esperto per fare questo lavoro di ricerca e non è un processo troppo complicato. Con strumenti molto semplici è possibile ottenere informazioni preziose sull’hosting che si nasconde dietro qualsiasi sito web, che ti aiuta nella tua ricerca di un servizio di qualità. 

Come faccio a conoscere il provider di hosting per una pagina

Esamineremo alcuni esempi degli strumenti online più riconosciuti per svolgere questo compito nel 2020, che ti aiuteranno a uscire da tutti i tuoi dubbi e, inoltre, sono gratuiti. Non hai intenzione di diventare un hacker o violare le politiche sulla privacy di qualsiasi sito. Nella maggior parte dei casi, sarete sorpresi dalla semplicità del processo, la velocità di risposta e sarete in grado di utilizzarli senza restrizioni, ogni volta che ne avete bisogno:

WhoIsHostingThis

Lanciato nel 2007, questo strumento è stato il primo nel suo stile, permettendo l’accesso ai dati di web hosting di qualsiasi pagina (anche se con alcune limitazioni come vedremo in un momento). Con un’interfaccia molto semplice e intuitiva, è sufficiente copiare l’indirizzo web del sito (il dominio) che siamo interessati a ricercare e fare clic su “ricerca” (o utilizzare “enter”, sulla tastiera). Con questa azione la pagina consente di visualizzare la società del provider di servizi di hosting, l’indirizzo IP e il nome del server (o server) in cui è ospitato il sito Web. 

Le limitazioni di utilizzo che è possibile presentare per accedere alle informazioni sull’origine dell’hosting derivano dall’uso di una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) che maschera e rende impossibile collocare il servizio, non avere un record del provider di hosting nei propri database o che si tratta di un server dedicato.

Nonostante questo, l’esperienza maturata in 13 anni di lavoro e l’alta percentuale di affidabilità lo hanno reso lo strumento preferito per effettuare questo tipo di ricerche.

Maturo

RIPE è l’acronimo del Centro di coordinamento per le reti europee di PI. È il registro Internet regionale che è responsabile della memorizzazione di informazioni dai domini e IP del continente europeo, del Medio Oriente e dell’Asia centrale. Questo secondo strumento richiede un po ‘più di esperienza da parte dell’utente, perché per ottenere i dati che si desidera non è sufficiente conoscere il dominio: si dovrà fornire l’indirizzo IP del sito in questione (che si può ottenere dal primo strumento).

Come utilizzare RIPE? Si va al sito web e inserire l’indirizzo IP nella casella qui sopra, a destra. Il risultato viene visualizzato quasi immediatamente.

Ovviamente, la limitazione principale di questo servizio online è che non identificherà i server situati al di fuori dell’Europa e la sua area di influenza, quindi se il server è in America Latina o negli Stati Uniti, non troverai le informazioni che richiedi.

IsHostedBy (in questo modo)

Con una procedura molto semplice, IsHostedBy fornisce informazioni brevi ma utili. Se si entra nel sito Web di questo strumento è sufficiente copiare il dominio e analizzarlo. Oltre a fornire il nome del provider di hosting, si otterrà la posizione geografica del provider di hosting e l’indirizzo IP che corrisponde a tale dominio.

Whois 

Con un’interfaccia accattivante, questa directory pubblica consente di inserire sia il dominio che l’indirizzo IP e avere accesso non solo al nome della società di web hosting, ma a molte informazioni relative al proprietario del dominio, come il suo nome completo, il suo indirizzo commerciale, e-mail e informazioni di contatto, che possono essere utili se si desidera contattarlo per acquisire i suoi servizi. Sarà inoltre possibile conoscere informazioni cronologiche relative al dominio. 

Lo consideriamo uno svantaggio, il formato di presentazione delle informazioni che può essere un po ‘di confusione per un utente amatoriale, quindi è consigliabile avere qualche esperienza precedente da non perdere. Di tutti gli strumenti che testiamo, Whois è quello che offre il maggior numero di dati aggiuntivi. Anche se, in alcuni casi, non saremo in grado di ottenere il nome commerciale del servizio di hosting. 

È. HostAdvice (Avviso host)

Questo sito web è riconosciuto per raggruppare, in un unico luogo, migliaia di recensioni degli utenti (e risposte dei fornitori) sull’hosting web. Ma offre anche il servizio di ricerca del provider di hosting, attraverso l’uso del dominio del sito web. A nostro parere, non è il miglior servizio che abbiamo provato.

Che cosa utile ha: come conoscere il provider di hosting di una pagina

Dicono che le informazioni sono in grado di accedere a dati specifici relativi a un servizio di web hosting – sia da qualsiasi pagina o la concorrenza aziendale – vi permetterà di avere più e migliori strumenti quando si prendono decisioni sul servizio che si desidera ottenere. Facendo un po ‘di ricerca, è possibile ottenere prestazioni migliori del tuo sito web e questo si tradurrà in molteplici vantaggi per il vostro progetto.

Spero che la domanda: come fai a conoscere il provider di hosting di una pagina?, vi è stato risposto. Quindi proviamo!

Se ti è piaciuto questo post, aiutaci a condividerlo.

Leave a Reply